I percorsi di trekking

In San Vincenzo, Trekking

I percorsi riportati nella carta coinvolgono l’intero Comune di San Vincenzo e collegano il mare con il massiccio calcareo di Monte Calvi che, con i sui 646 m, svetta come il più alto della Provincia di Livorno dopo il monte Capanne dell’Isola d’Elba. Sono particolarmente indicati per fare escursionismo perché il territorio attraversato offre una natura selvaggia e incontaminata, che fa da contorno a unaserie di insediamenti di notevole interesse storico che vanno dal periodo etrusco al basso medioevo, fino ad arrivare ai periodi estrattivi dei primi del‘900. La carta segnala, inoltre, le due porte di accesso ai percorsi dei comuni limitrofi in particolare: a est (zona San Carlo) con quelli di Castagneto C.cci, Sassetta, Suvereto, CampigliaM.ma; a sud (zona terminale del Parco costiero di Rimigliano) con quelli del Comune di Piombino e del Promontorio di Populonia. L’escursionista, quindi, può spaziare in un territorio molto vasto che gli permette di effettuare delle uscite di più giornisfruttando i punti tappa e le numerose strutture ricettive disseminate lungo i tracciati. Tramite i due percorsi si possono raggiungere gli ingressi del Parco Archeominerario di San Silvestro (Campiglia M.ma) e del Parco Archeologico di Baratti e Populonia (Comune di Piombino). La visita ai due Parchi è a pagamento. Entrambi fanno parte del Sistema dei Parchi della Val di Cornia che comprende anche il Parco costiero di Rimigliano (San Vincenzo), il Parco naturale della Sterpaia (Piombino) e il Parco di Montioni (Suvereto) Per approfondimenti sui percorsi trekking link alla pagina http://www.comune.san-vincenzo.li.it/pagina243_il-percorso-di-trekking.html

Homepage